Semplifica la tua vita in azienda
il Magazine di TeamSystem Enterprise

Score, Rating, Fintech: come viene valutato il merito di credito delle imprese

14.05.2021 | | Digital Finance

POST BLOG_799X444_615050393_CHECKUP IMPRESA_valutazione del merito creditizio

Rischio e rendimento sono i due elementi sui quali si basa ogni contratto di natura finanziaria. Quanto più aumenta il primo, tanto più cresce il secondo. Questo principio è ben conosciuto tra gli investitori, ma ha risvolti pratici anche sull’economia reale e sulle possibilità di accesso al credito delle imprese.

Quanto è maggiore il rischio che un operatore finanziario si assume, tanto maggiore sarà il costo del credito applicato all’impresa.

Ma in base a quali parametri un finanziamento viene considerato rischioso? Per misurare il grado di rischio la dottrina finanziaria si avvale di una scala alfanumerica: il rating.

Il rating: quanto è importante per l’impresa?

Il rating di credito è un parere sulla capacità di un soggetto di generare le risorse necessarie a far fronte agli impegni finanziari contratti. Il termine è diventato noto soprattutto in seguito alla crisi del 2008, con riferimento ai rating assegnati ai Paesi sovrani, ma meno risaputo è l’impiego di questo indicatore nei sistemi interni bancari di valutazione della clientela.

Per valutare se il soggetto è in grado di generare le risorse necessarie a ripagare i propri debiti, l’impresa viene valutata sotto diversi aspetti:

  • il profilo economico-finanziario: viene valutato l’equilibrio economico-finanziario della società attraverso un’analisi dei principali indici di bilancio. L’analisi si conclude con l’assegnazione del credit score, il punteggio di affidabilità creditizia che assegna la classe di partenza del rating;
  • il profilo andamentale: viene valutato come il soggetto si relaziona con il sistema bancario (puntualità dei pagamenti, utilizzo delle linee di credito, numero di rapporti di credito in essere, ecc.) attraverso l’analisi dei dati riportati nella Centrale Rischi e in altri sistemi di informazione creditizia;
  • il profilo qualitativo: vengono valutati gli elementi contestuali che possono influenzare l'andamento di una società, come l'abilità del management o la situazione economica e politica del Paese in cui opera l'impresa.

Il rating assegnato ad una società non dipende quindi dalla sua grandezza o dal suo fatturato. La linea di demarcazione è rappresentata dalla classe BBB-. Le classi al di sopra questa soglia sono dette investment grade e segnalano gli investimenti sicuri e poco rischiosi. Sotto si hanno le classi speculative grade o junk, ad alto rischio di insolvenza: in questi casi l’investitore, a seconda della gravità della situazione, potrà decidere di non concedere il finanziamento o applicare tassi di interesse più elevati.

Scopri Check Up Impresa

Come può un’impresa conoscere il proprio rating?

Il rating non viene impiegato solamente nei processi bancari di valutazione della clientela, ma è un'informazione utilizzata in diversi campi: è usato per determinare l’accesso al Fondo di Garanzia, può evitare la fideiussione, ed è spesso richiesto dagli investitori per valutare l’opportunità di acquisto dei titoli emessi dalle imprese sul mercato borsistico. Ne consegue che il rating non solo agevola l’accesso a forme di finanziamento, ma è anche fondamentale per monitorare la salute dell’impresa.

Per conoscere il proprio rating è necessario rivolgersi ad una delle Agenzie di Rating ECAI riconosciuta dall’ESMA (European Securities and Markets Authority), le uniche entità in Europa autorizzate ad emettere giudizi di merito creditizio. Oggi la nascita del Fintech - il ramo dell’industria finanziaria dedicato ad innovare e digitalizzare i servizi finanziari grazie all’utilizzo dell’alta tecnologia - ha reso accessibili anche a liberi professionisti, microimprese e PMI strumenti per valutare autonomamente il merito creditizio e la salute dell’impresa. Tra questi:

  • le app di scoring, che offrono una valutazione immediata della salute delle aziende; l’app di s-peek, ad esempio, permette di accedere al credit score di qualunque azienda in Europa e tutela le imprese dal rischio di insolvenza di clienti, fornitori e partner;
  • i software di monitoraggio della salute aziendale, come TeamSystem Check Up Impresa, che permettono un’analisi completa della salute dell’impresa e delle sue possibilità di accesso al credito.

Con Check Up Impresa, sviluppato da TeamSystem con l’Agenzia di Rating Fintech modefinance, è possibile ottenere il credit score dell’impresa, valutare le possibilità di accesso al Fondo di Garanzia, ottenere una valutazione dei rapporti dell’impresa con il sistema bancario, attraverso la lettura dei dati registrati dalla Centrale Rischi, e monitorare facilmente gli indicatori della crisi d’impresa in base a quanto previsto dalla nuova legge fallimentare.Scopri Check Up Impresa

 

Check up Impresa img
SCARICA-LA-GUIDA-GRATIS_title.jpg
GUIDA_RICONCILIAZIONE_BANCARIA_Blog_Enterprise

Guida alla Riconciliazione bancaria

Iscriviti alla newsletter

Guide, webinar, approfondimenti per il tuo business.