Semplifica la tua vita in azienda
il Magazine di TeamSystem Enterprise

Fatturazione elettronica e Esterometro: novità dal 1° gennaio

13.11.2020 | | Fatturazione elettronica

aggiornamento-fatturazione

Allo scopo di fornire ai contribuenti la possibilità di accedere dal 1° gennaio 2021 alla Precompilata IVA, l’Agenzia delle Entrate, con la versione di specifiche tecniche v. 1.6.1, ha previsto delle modifiche alle regole di compilazione delle fatture elettroniche ordinarie e semplificate e dei dati delle fatture transfrontaliere, cosiddetto Esterometro.

Le modifiche ai tracciati di fatturazione elettronica e esterometro si sono rese necessarie per arricchire i dati in possesso dell’Agenzia delle Entrate e popolare (in bozza) la “Precompilata IVA” (prevista dall’art. 4 del D. Lgs. N. 127 del 2015) a partire dal 1° gennaio 2021, composta dalle bozze dei seguenti adempimenti:
  • Registri IVA delle fatture emesse e ricevute;
  • Comunicazione delle liquidazioni periodiche;
  • Dichiarazione Annuale IVA.
Il nuovo tracciato può essere utilizzato in alternativa al vecchio tracciato nel periodo di interregno dal 1° ottobre 2020 al 31 dicembre 2020. A partire dal 1° gennaio 2021 il nuovo tracciato sarà obbligatorio.

L’eventuale non coerenza delle fatture elettroniche alle nuove regole/tracciato potrebbe comportare uno scarto delle fatture emesse.

Pertanto, entro il 31 dicembre 2020, tutti i soggetti che utilizzano software gestionali (di studio o aziendali) sono chiamati ad effettuare gli aggiornamenti, per recepire le modifiche al tracciato di fatturazione elettronica e esterometro, evitare lo scarto delle fatture attive o l’impossibilità di registrare automaticamente le fatture passive.
Nuove regole, noi siamo pronti. E tu?


Le principali novità nel tracciato della fattura elettronica

Tipi di documento

  • Sono stati introdotti nuovi tipi documento, funzionali alla precompilata IVA:

    TD16 integrazione fattura reverse charge interno
    TD17 integrazione/autofattura per acquisto servizi dall'estero
    TD18 integrazione per acquisto di beni intracomunitari
    TD19 integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17 c.2 D PR 633/72
    TD21 autofattura per splafonamento
    TD22 estrazione beni da Deposito IVA
    TD23 estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell'IVA
    TD24 fattura differita di cui all'art. 21, comma 4, lett. a)
    TD25 fattura differita di cui all'art. 21, comma 4, terzo periodo lett. b)
    TD26 cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72)
    TD27 fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa

  • Blocco invece dei seguenti tipi documento, che non potranno più essere utilizzati per le fatture elettroniche a partire dal 1° gennaio 2021:

    TD10 fattura di acquisto intracomunitario beni
    TD11 fattura di acquisto intracomunitario servizi
    TD12 documento riepilogativo (art.6, DPR 695/1996)

Codici natura

  • Sono stati introdotti nuovi codici natura per consentire all’Agenzia delle Entrate di popolare la precompilata IVA:

    N2.1 Operazioni non soggette ad IVA ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies del DPR n. 633/72
    N2.2 Operazioni non soggette – altri casi
    N3.1 non imponibili – esportazioni
    N3.2 non imponibili – cessioni intracomunitarie
    N3.3 non imponibili – cessioni verso san marino
    N3.4 non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
    N3.5 non imponibili – non imponibile a seguito di dichiarazioni d'intento
    N3.6 non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond
    N6.1 inversione contabile - cessione di rottami e altri materiali di recupero
    N6.2 inversione contabile - cessione di oro e argento puro
    N6.3 inversione contabile - subappalto nel settore edile
    N6.4 inversione contabile - cessione di fabbricati
    N6.5 inversione contabile - cessione di telefoni cellulari
    N6.6 inversione contabile - cessione di prodotti elettronici
    N6.7 inversione contabile - prestazioni comparto edile e settori connessi
    N6.8 inversione contabile - operazioni settore energetico
    N6.9 inversione contabile - altri casi

  • Blocco invece dei seguenti codici natura, che non potranno più essere utilizzati per le fatture elettroniche con data successiva al 1° gennaio 2021:

    N2 Non soggette
    N3 Non imponibili
    N6 Inversione contabile

Tipi Ritenuta

Introduzione dei seguenti
  1. nuovi Tipi Ritenuta:

    RT03
    Contributo INPS
    RT04
    Contributo ENASARCO
    RT05
    Contributo EMPAM
    RT06
    Altro contributo previdenziale

Imposta di bollo

Introduzione dell’opzionalità per l’elemento ImportoBollo - non più obbligatorio.
Funzionale al calcolo dell’importo da versare trimestralmente a titolo di imposta di bollo in modo virtuale

Le principali novità nel tracciato per l'Esterometro

Riguardano i Codici natura e possono essere così sintetizzate:
  • Introduzione di nuovi codici natura, necessari per consentire all’Agenzia delle Entrate di popolare la precompilata IVA:

    N2.1 Operazioni non soggette ad IVA ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies del DPR n. 633/72
    N2.2 Operazioni non soggette – altri casi
    N3.1 non imponibili – esportazioni
    N3.2 non imponibili – cessioni intracomunitarie
    N3.3 non imponibili – cessioni verso San Marino
    N3.4 non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
    N3.5 non imponibili – non imponibile a seguito di dichiarazioni d'intento
    N3.6 non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond
    N6.1 inversione contabile - cessione di rottami e altri materiali di recupero
    N6.2 inversione contabile - cessione di oro e argento puro
    N6.3 inversione contabile - subappalto nel settore edile
    N6.4 inversione contabile - cessione di fabbricati
    N6.5 inversione contabile - cessione di telefoni cellulari
    N6.6 inversione contabile - cessione di prodotti elettronici
    N6.7 inversione contabile - prestazioni comparto edile e settori connessi
    N6.8 inversione contabile - operazioni settore energetico
    N6.9 inversione contabile - altri casi

  • Blocco dei seguenti codici natura, che non potranno più essere utilizzati per le fatture elettroniche con data successiva al 1° gennaio 2021

    N2 Non soggette
    N3 Non imponibili
    N6 Inversione contabile

    In caso di comunicazione di una fattura per cui il reverse charge è stato applicato, con il nuovo tracciato non dovrà più essere indicato a partire dal 1° gennaio 2021 il codice Natura N6 in corrispondenza di un’aliquota IVA presente.

Ricordiamo che nell’Esterometro i seguenti tipi documento sono rimasti invariati:

TD01 Fattura
TD04 Nota di credito
TD05 Nota di debito
TD10 Fattura di acquisto intracomunitario beni
TD11 Fattura di acquisto intracomunitario servizi
TD12 Documento riepilogativo (art.6, DPR 695/1996)Scopri come aggiornarti

TS Enterprise img
TS Digital Invoice img
SCARICA-LA-GUIDA-GRATIS_title.jpg
Dalla contabilità in Excel alla contabilità in Cloud - GUIDA

Dalla contabilità in Excel alla contabilità in Cloud - GUIDA

Iscriviti alla newsletter

Guide, webinar, approfondimenti per il tuo business.