Semplifica la tua vita in azienda
il Magazine di TeamSystem Enterprise

Differenze tra un ERP e un MRP

25.06.2021 | | Industry 4.0

POST BLOG_799X444_shutterstock_1967919505_Differenze tra un ERP e uno MRP

Le attività legate alle aziende manufatturiere non possono prescindere dai software ERP e MRP. Grazie a questi strumenti, l’organizzazione dei processi aziendali e la pianificazione dei materiali diventa più fluida, efficiente e in grado di generare importanti risparmi alle imprese.

Enterprise Resource Planning e Material Requirements Planning sono in definitiva due software in grado di facilitare la programmazione delle attività e l’approvvigionamento dei materiali. Alcune loro caratteristiche possono essere accomunabili, altre no. Per tal motivo è bene comprendere a fondo le differenze tra ERP e MRP per capire quale potrebbe essere la soluzione più indicata per la propria azienda.

Scopri TeamSystem Industry 4.0

MRP: cosa significa?

MRP è l’acronimo di Material Requirements Planning, traducibile in italiano con “Pianificazione dei fabbisogni materiali”. Il software ha una storia di lunga data, perché è iniziato ad essere impiegato fin dai primi anni ‘70.

Questo sistema ha un compito preciso: regolare l’approvvigionamento dei materiali sulla base di alcuni parametri, tra cui spicca la domanda del mercato. Di conseguenza il software MRP viene impiegato per definire quanto materiale verrà sottoposto a lavorazione, quanta materia prima è necessario richiedere, quanta è la giacenza nelle scorte.

I vantaggi di un MRP sono quelli di garantire un maggior controllo sulle materie prime, aumentando l’efficienza e diminuendo il costo per gli acquisti di materiali non necessari. Il Material Requirements Planning è molto apprezzato nelle aziende manufatturiere che hanno una produttività non costante durante l’anno.

ERP: cos’è?

ERP è l’acronimo di Enterprise Resource Planning, ovvero “Pianificazione delle risorse d’impresa”. Si tratta di un software che non solo abbraccia tutte le capacità di un MRP, ma le amplia con altre caratteristiche ottimali che permettono di avere una gestione ancora più completa dell’azienda.

Un’azienda manufatturiera che sceglie l’ERP si troverà quindi ad utilizzare un software non solo abilitato per la pianificazione dei materiali ma anche in grado di svolgere attività di CRM (Customer Relationship Management), di amministrazione delle risorse umane, di gestione delle attività di marketing e delle operazioni di estrazione finanziaria.

Il vantaggio di un software ERP è quello di permettere una visione dei dati centralizzata. Ogni dato è sempre visualizzabile in relazione a quelli derivanti dalle alte aree e non rischia di essere duplicato nel flusso informativo.

Differenza tra MRP e ERP

Quindi quale software preferire tra MRP e ERP? Non c’è una risposta univoca, dipende sempre dalle esigenze. I due sistemi sono uno l’evoluzione dell’altro, ma non per questo l’ERP è preferibile a priori.

Il sistema MRP ha il vantaggio di essere settoriale: è creato e pensato per la pianificazione dei materiali e funziona in modo completamente indipendente. Al contrario il sistema ERP è in grado di sostenere un numero molto più ampio di processi aziendali. Si tratta di un software integrabile e spesso modulare, ovvero acquistabile solamente per il modulo che occorre all’azienda.

MRP e ERP: quando utilizzarli insieme?

Molte aziende si interrogano sull’opportunità di scegliere un ERP piuttosto che un MRP, o viceversa.

Il software MRP è particolarmente adatto per le imprese che necessitano di ridurre considerevolmente gli investimenti per le materie prime, ottenendo un maggior controllo sulla produzione e sull’inventario. Allo stesso tempo l’ERP è l’ideale per le aziende che necessitano di avere una visione dei dati integrata e comunicante tra i vari settori aziendali. Con un solo software è possibile gestire più aree e attività e aver un maggior controllo a 360°.

Ma è sempre corretto preferire l’uno o l’altro? Molto dipende dalle dimensioni dell’azienda e dalle complessità dei processi aziendali, oltre che dal budget a disposizione. In alcuni contesti manifatturieri la soluzione ideale è integrare le due soluzioni. Se l’ERP è stato ideato con l’obiettivo di coprire tutte le aree aziendali, dalla produzione all’amministrazione, l’MRP è invece specifico per l’ambito produttivo, perché consente di avere una visione chiara di questioni come l’approvvigionamento di materiali, l’inventario, la gestione di commesse e spedizioni.  

Avere un MRP integrato con l’ERP è senza dubbio la strada migliore: l’MRP elabora il fabbisogno aziendale e lo comunica all’ERP, consentendo una perfetta amministrazione della pianificazione delle commesse, della gestione delle scorte e della fattibilità delle consegne.

TeamSystem Industry 4.0: Digital Transformation nel manufatturiero

TeamSystem Industry 4.0 è la soluzione di TeamSystem che si concentra nella proposta di software interamente dedicati all’implementazione dell’Industria 4.0 nel settore manufatturiero. Le numerose funzionalità del software consentono di gestire tutte le aree operative della fabbrica 4.0, come la progettazione, la supply chain e la produzione. Grazie a TeamSystem Industry 4.0 è possibile migliorare le prestazioni dell’area produttiva, ottimizzando risorse e materiali e aumentando la redditività aziendale.

 

TeamSystem è da sempre al fianco delle aziende e degli studi nei processi di innovazione digitale. Tutte le nostre soluzioni sono finanziabili e attraverso una partnership con SIDA Group, società di consulenza finanziaria, supportiamo i nostri clienti nei processi di richiesta di questi contributi.

Scopri TeamSystem Industry 4.0

TS Industry 4.0 img
SCARICA-LA-GUIDA-GRATIS_title.jpg
Dalla contabilità in Excel alla contabilità in Cloud - GUIDA

Dalla contabilità in Excel alla contabilità in Cloud - GUIDA

Iscriviti alla newsletter

Guide, webinar, approfondimenti per il tuo business.